Scuola Media “Leon Battista Alberti”

alberti_full

Il Corso ad Indirizzo Musicale si configura come specifica offerta formativa e non va confuso con laboratori o attività musicali e strumentali di vario tipo. Questi ultimi costituiscono un apprezzabile e auspicabile ampliamento dell’offerta didattica di un Istituto nell’ambito dell’Educazione Musicale, ma non sono organizzati con le modalità previste dal DM 201/99 ed hanno finalità diverse se pur collaterali. A Mantova l’attivazione dell’Indirizzo Musicale nella Scuola Secondaria di Primo Grado costituirà il necessario raccordo tra la formazione musicale di base e l’alta formazione musicale. Infatti si dà vita ad un percorso che partendo dalla Scuola di Base potrebbe trovare la naturale conclusione nel Conservatorio di Musica presente nella nostra città. Il Corso di strumento nell’ambito dell’Indirizzo Musicale ha durata triennale, si svolge all’interno della Scuola “Alberti” ed è gratuito. Per l’accesso al Corso è prevista una apposita prova orientativo-attitudinale predisposta dalla Scuola per gli alunni che all’atto dell’iscrizione abbiano manifestato la volontà di frequentare i Corsi di cui all’art.1 (art. 2) e non è richiesta alcuna conoscenza musicale di base. Gli alunni dopo un breve periodo di esplorazione vengono ripartiti in quattro gruppi per l’insegnamento di quattro diversi strumenti musicali; nella Scuola Alberti gli strumenti presenti come materia di studio sono: violino, violoncello, pianoforte, chitarra, flauto.

Liceo Statale “Farnesina”

liceo musicale farnesina di roma

Il Liceo Statale “Farnesina” è nato nel 1982, quando si è reso autonomo dal Liceo scientifico “Pasteur”. Allora l’Istituto prevedeva il solo indirizzo scientifico con 8 sezioni, quattro delle quali in seguito potenziate secondo il P.N.I. (Piano Nazionale Informatico). La crescita del Liceo, testimoniata dal progressivo incremento del numero di iscritti, è stata confermata anche dall’ampliamento dell’offerta formativa con l’attivazione del Liceo Musicale, a partire dall’anno scolastico 2010/11.

Liceo Musicale “Antonio Stradivari”

stradivari_full

L’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore (di seguito ISS) Antonio Stradivari nasce per Regio Decreto, legge 21 settembre 1938, con il nome di Scuola internazionale di liuteria in Cremona.
Attraverso successive modifiche, nel 1960 assume la nuova definizione di Istituto professionale internazionale per l’artigianato liutario e del legno, con finalità ed ordinamento speciali.
Nel 1994 vengono ridefinite le qualifiche triennali ed i conseguenti curricoli, rispettivamente in: Operatore del Mobile e dell’Arredamento e Operatore di Liuteria, seguiti dai bienni post-qualifica di diploma di Tecnico di Liuteria e di Tecnico dell’Industria del Mobile e dell’Arredamento. L’offerta formativa si allarga ulteriormente nel 2004-5, quando viene avviata la sezione di Moda, che conferisce la qualifica triennale di Operatore dell’Abbigliamento e della Moda, e quella, dopo il biennio post-qualifica, di Tecnico dell’Abbigliamento e della Moda.
Dal 2010 l’offerta formativa si amplia ulteriormente grazie all’istituzione a Cremona, nella nostra scuola, del Liceo Musicale, una delle principali novità emerse dalla riforma ‘Gelmini’, riservata a pochi istituti su tutto il territorio nazionale. La scelta è caduta sulla nostra istituzione scolastica, grazie al rapporto ormai lungo, e veramente unico in Italia, con l’arte liutaria e la pratica musicale. Infine il Decreto Ministeriale 3 agosto 2011 autorizza l’Istituto ad attuare ai sensi dell’art. 11 del D.P.R. 275/99 un Progetto di Innovazione che ha lo scopo di rifinire la sezione di ‘Liuteria’ in rapporto alle caratteristiche di specificità della Scuola e della sua particolare utenza ed alle significative evoluzioni del nuovo contesto sociale, culturale e produttivo, formalizzando e consolidando il ruolo dell’Istituto nella realizzazione di attività e percorsi di aggiornamento e approfondimento tecnico e culturale rivolti al settore professionale liutario, nonché di sperimentare un nuovo modello organizzativo e didattico che risolva le problematiche connesse con l’erogazione di una offerta formativa di qualità.

Liceo Musicale “Carlo Sigonio”

sigonio_full

Il 16 agosto 1898 il Consiglio Comunale di Modena deliberò l’istituzione di una Scuola Complementare Femminile, che venne dislocata nel cinquecentesco monastero delle suore agostiniane del Corpus Domini.Tre anni dopo (1901) venne avviato il corso superiore, anch’esso triennale: la Scuola Normale Femminile.
Dichiarato Regio, cioè statale, nel 1907, l’Istituto, due anni dopo, venne intitolato alla Regina Elena. Con la riforma Gentile del 1923, aggregando anche la Scuola Normale Maschile, che aveva sede in via Grasolfi, nell’ex convento dei Gesuiti, nacque l’Istituto Magistrale “Regina Elena”.
Nel 1950, su proposta dei docenti, l’Istituto venne intitolato al famoso storico modenese Carlo Sigonio, il maggiore e più vero precursore di L.A.Muratori.
Il Liceo Musicale nasce nel 2004/2005 come sperimentazione all’interno del Liceo socio-psico-pedagogico modello Brocca, già divenuto di ordinamento nel 1997; il nuovo Liceo Ordinamentale, attivo dal 2011/2012, dà la possibilità di studiare i seguenti strumenti: pianoforte, violino, violoncello, chitarra, flauto traverso, clarinetto, oboe, fagotto, tromba, corno, saxofono, percussioni, canto.
E’ attiva una convenzione con il Liceo Musicale Pareggiato “Vecchi – Tonelli” di Modena.
All’interno dei laboratori di musica d’insieme sono attive le tre orchestre di classe, il coro e svariate formazioni di musica da camera che coinvolgono tutti gli strumenti.
La “Tanz-suite Orchestra”, formata dai componenti della classe quarta, prende il suo nome dal primo brano studiato nel 2011 durante le ore di Laboratorio di Musica d’Insieme e composto appositamente per la classe dall’allora docente prof. Daniele Faraotti.
Composta da archi, legni, ottoni e sax, comprende anche una sezione chitarristica, e completa il suo organico con la presenza di tastiera, basso elettrico, batteria, marimba, timpani e percussioni varie.
Presenta un repertorio vasto e vario, che spazia dalle composizioni classiche a quelle dello swing e del jazz; ha affrontato anche brani di tradizione klezmer ed elaborazioni orchestrali di colonne sonore di famosissimi autori. Con la conduzione del prof.Emanuele Raganato, docente nell’a.s. 2013/14, ha tenuto numerosi concerti a Modena e provincia, anche in sedi prestigiose, come la Rocca di Vignola, l’Auditorium “Spira Mirabilis” di Formigine e il Museo Casa Enzo Ferrari.
Il programma comprende musiche di Ravel e Shostakovich, seguite dalla suite di melodie klezmer di Kernan, per concludersi con due autori di musica da film, Piovani e Morricone, che fanno grande la musica italiana nel mondo.

Scuola Media “Italo Montemezzi”

montemezzi_full

L’insegnamento strumentale costituisce integrazione interdisciplinare ed arricchimento dell’insegnamento obbligatorio dell’educazione musicale nel più ampio quadro delle finalità della scuola media e del progetto complessivo di formazione della persona.
La competenza musicale di base da acquisire nella scuola dell’obbligo comprende sia la capacità di esprimersi musicalmente, ascoltare, udire e intendere, sino all’interiorizzazione delle funzioni e dei significati delle esperienze sonore.
Nella realtà di Vigasio (Vr) riteniamo la musica come canale di comunicazione non verbale e momento di aggregazione e di superamento delle diversità (ragazzi con difficoltà di apprendimento, ragazzi di varie etnie) e come indispensabile completamento della formazione dello studente. L’eventuale ingresso di corsi ad indirizzo musicale nella scuola, non dovrà quindi avvenire all’insegna del predominio del fare e saper fare sopra il pensare e saper pensare, in quanto il primo servirà a promuovere un’esperienza più diretta della musica. Tale esperienza non sarà disgiunta dalla capacità di riflessione e di critica, ossia comprendere, costruire e criticare argomentazioni, sulla musica stessa.
Nella realtà scolastica territoriale di Vigasio già esiste un laboratorio di musica ed un progetto in rete con il circolo didattico presso che desideriamo potenziare attraverso l’attuazione di corsi ad indirizzo musicale. Il Laboratorio musicale valorizza e aiuta la scuola ad indirizzo musicale creandone la naturale premessa e conseguenza. Il laboratorio è un luogo dove attuare una didattica libera, nuova, di continuità, trasversalità, verticalità. La scuola ad indirizzo musicale potrebbe creare un’eccellenza, una crescita individuale e d’insieme degli strumentisti che maturano l’esperienza culturale, educativa e squisitamente tecnica della musica. Riteniamo importante la necessità di svolgere un lavoro unitario, coerente e progressivo, con finalità educative, formative, specifiche e graduali, curando il gioco e l’alfabetizzazione musicale fin dalla scuola materna attraverso le ore curricolari di ed. Musicale nella scuola elementare e media per arrivare ad una sorta di coronamento per mezzo della scuola ad indirizzo musicale.
Dall’anno scolastico 2002-2003 è partito il corso di strumento ad Indirizzo Musicale. Per gli studenti c’è la possibilità di approfondire la pratica musicale attraverso lezioni individuali e collettive di: Chitarra, Percussioni, Pianoforte, Violino.
L’insegnamento strumentale costituisce integrazione interdisciplinare ed arricchimento dell’insegnamento obbligatorio dell’educazione musicale nel più ampio quadro delle finalità della scuola secondaria e del progetto complessivo di formazione della persona.
Sviluppare l’insegnamento musicale significa fornire agli alunni, destinati a crescere in un mondo fortemente segnato dalla presenza della musica, come veicolo di comunicazione, spesso soltanto subita, una maggiore capacità di lettura attiva e critica.

Scuola Media ad Indirizzo Musicale “Giacomo Leopardi”

leopardi_full

La scuola secondaria di primo grado di Borgoforte appartenente al comprensivo di Bagnolo San Vito è ad indirizzo Musicale dal 1989, prima nella provincia di Mantova. Nella scuola si approfondisce lo studio di 5 strumenti musicali quali pianoforte, clarinetto, flauto, chitarra e violino. La scuola ha organizzato un’orchestra di circa 80 elementi, i cui componenti sono gli alunni stessi, spesso vincitrice di concorsi musicali. Anche la parte musicale ha avuto grande successo e ha raccolto premi e riconoscimenti su scala nazionale. I docenti di strumento sono preparati per seguire gli alunni in difficoltà e/o certificati, dando loro spazio nella pratica musicale e orchestrale. L’orchesta è accompagnata dal coro degli alunni multietnico e trasversale alle varie fasce di età. Esso è incrementato, quando serve, dal coro dei genitori della scuola.

Liceo Musicale “Veronica Gambara”

gambara_full

L’Istituto scolastico “Veronica Gambara” di Brescia è nato nel 1861 come Istituto Magistrale per la formazione degli Insegnanti della scuola elementare. Ha continuato a svolgere tale funzione ininterrottamente fino alla sua sostituzione, nell’anno scolastico 1998-99, con un più moderno e funzionale Liceo delle Scienze Sociali, che specializza in ambiti apertamente comunicativi e sociologici la precedente tradizione dell’Istituto. La vocazione magistrale era stata nel frattempo diversificata con la sperimentazione del Liceo Socio-Psico-Pedagogico “Brocca”.
Nell’anno scolastico 2000-2001 il recente Liceo delle Scienze Sociali, sulla spinta di esigenze provenienti dal potenziale studentesco di Brescia e dintorni, viene arricchito di due nuove offerte formative. Ciò è possibile grazie alla Legge per l’autonomia che consente la modifica del quadro orario, con la flessibilità del 15%. Nell’Istituto “Veronica Gambara” questa opportunità viene adottata per istituire due indirizzi del Liceo delle Scienze Sociali: quello Umanistico e quello Musicale. Un ulteriore indirizzo, quello Coreutico, verrà poi istituito a partire dall’anno scolastico 2005-2006. Gli indirizzi Musicale e Coreutico individuano nella musica e nella danza una centralità educativa che deriva dalla rigorosità del linguaggio musicale e di quello coreutico, carichi inoltre di tradizione e di rapporti multipli con la storicità della cultura.
Nell’anno scolastico 2010-2011 nasce, in convenzione con il Conservatorio “Marenzio” di Brescia il nuovo Liceo musicale ordinamentale articolato su due sezioni che prosegue e corona il percorso decennale della sperimentazione.
Gli insegnamenti di strumenti musicali impartiti sono pianoforte, organo, arpa, chitarra, canto, violino, viola, violoncello, contrabbasso, flauto, oboe, clarinetto, saxofono, fagotto, corno, tromba, trombone, basso tuba, percussioni.
Il liceo ha istituito nel tempo diverse attività extracurricolari e alcuni progetti:
● Coro polifonico d’Istituto
Costituito da 30 elementi, studenti e docenti dell’Istituto.
L’attività è strutturata in prove settimanali e prevede la partecipazione a rassegne concertistiche e la collaborazione con istituzioni ed enti del territorio bresciano e lombardo.
Direttore : M° Alessandra Perbellini
● Banda d’Istituto
Costituita da 50 elementi , studenti del Liceo musicale.
L’attività è strutturata in prove settimanali e prevede la partecipazione a concorsi e concerti e la collaborazione con bande, istituzioni ed enti del territorio lombardo e nazionale.
Direttore : M° Giulio Piccinelli
● Laboratori di Improvvisazione musicale
Guidati dall’Ensemble Innerplay, gruppo di musicisti che vede nella ricerca e nell’improvvisazione le vie privilegiate di esperienza, libertà e apertura, di accesso a un’autentica musica “presente” e “contemporanea”.
Attività strutturata in laboratori tenuti nell’ orario curricolare mattutino delle discipline Teoria, analisi e composizione e Tecnologie musicali.
Realizzazione di performances a cura degli studenti e dei componenti del gruppo in rassegne musicali del territorio.
● Musica d’insieme
Attività di approfondimento del repertorio di musica d’insieme per varie formazioni ( archi, ottoni, legni, chitarre) svolte in orario pomeridiano, a cura dei docenti di strumento
● Approfondimenti curricolari
Tenuti da esperti esterni (compositori,esecutori, musicologi) si tengono durante l’orario curricolare mattutino delle discipline Storia della musica, Teoria , analisi e composizione, Sociologia della musica.
● Lezioni-concerto e attività didattiche
In convenzione con enti ed istituzioni musicali quali
Teatro Grande di Brescia, Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia, Teatro alla Scala, Società del Quartetto di Milano, Teatro Regio di Torino, Orchestra RAI di Torino, dèdalo-Ensemble, Settimane barocche di Brescia, Orchestra Vox Aurae di Brescia, Museo del pianoforte antico di Ala di Trento, Orchestra Berliner Philharmoniker, Berlino.
● “Gambara in scena”
Rassegna di saggi e concerti degli alunni presso l’Aula Magna dell’Istituto, Auditorium San Barnaba, Teatro San Carlino, Chiesa di San Cristo a Brescia.
● Esecuzioni musicali degli alunni
Si svolgono in occasione di eventi culturali quali “ Archeologia e musica” (Palazzo Martinengo), “Concorso Fondazione Brescia Musei” (Auditorium S. Giulia), “Olimpiadi dell’informatica” (Palafiera di Montichiari), Concerti natalizi in città e provincia a cura dell’”Associazione Sonorità”.
● Progetto “Berliner Philarmoniker” / Viaggio-studio a Berlino
Il progetto denominato “Berliner Philarmoniker”/ Viaggio studio a Berlino di 5 giorni nel mese di Aprile 2013 è stato rivolto agli alunni delle classi terze del liceo musicale,in collaborazione con l’orchestra dei Berliner Philharmoniker.
Tale progetto, con forte valenza formativa musicale, culturale e umana si è inserito nella tipologia dei “viaggi di indirizzo” prevista dal Ministero in riferimento ai viaggi d’istruzione con marcata connotazione rispetto all’area di indirizzo.
● Progetto “Margola”
Conferenze, concerti e lezioni-concerto in collaborazione con il Conservatorio “Boito” di Parma dedicati alla figura del compositore bresciano “Franco Margola”, presso l’aula Magna del Liceo Gambara , primavera 2013.

Liceo Musicale “Isabella d’Este”

este_full

Il Liceo Musicale Isabella d’Este di Mantova, è nato nell’anno scolastico 2012/13 nella sede del Liceo delle Scienze Umane. Nel primo anno sono stati impartiti gli insegnamenti di pianoforte, chitarra, flauto traverso, violino, violoncello, saxofono e tromba ai quali quest’anno si aggiungeranno arpa, canto, clarinetto e percussioni. Nonostante la sua breve storia, il Liceo d’Este, si è già distinto per l’organizzazione e la realizzazione di diversi interessanti progetti: lezioni-concerto in collaborazione con il Conservatorio di Mantova, esibizioni degli alunni in importanti sedi storiche della città, conferenze ed interventi di personalità di prestigio dell’ambiente musicale internazionale. Nel settembre del 2012 è stata organizzata dal Liceo la rassegna musicale Danzalamente che ha visto la partecipazione di Licei Musicali e Scuole Medie ad indirizzo musicale. Visto il successo dell’iniziativa, il Comitato Artistico-Organizzativo, ha pensato di ripetere ed ampliare la manifestazione che quest’anno coinvolgerà sei Licei Musicali provenienti da diverse regioni e tre Scuole Medie. Come lo scorso anno, gli organizzatori della rassegna, sperano di proporre cosa gradita alla cittadinanza e credono nell’azione benaugurante per il futuro anno scolastico.

Conservatorio “Lucio Campiani”

campiani_full

La mission del Conservatorio di Musica di Mantova è quella di fornire un insegnamento specializzato nel campo musicale, orientato alla formazione artistica, culturale e personale dei propri studenti in un’ottica professionale. Il piano dell’offerta formativa si articola non solo in discipline di carattere esecutivo, ma anche in ambiti legati alla storia della musica, all’analisi musicale, all’informatica, alla lingua straniera, alla letteratura… La cura della dimensione artistica produce competenze specifiche, insieme ad un’impareggiable duttilità ad interagire anche in ambiti professionali non prettamente musicali, potendo indirettamente fornire abilità nel lavoro di squadra (addestrate quodianamente attraverso la pratica della musica d’insieme), capacità di concentrazione (allenata grazie ad un tipo di studio che richiede grande destrezza e precisione) ed una sensibilità inevitabilmente affinata attraverso l’attenzione al dettaglio, indispensabile per produrre performances più espressive ed artisticamente interessanti. Il nostro Istituto offre, ad una platea di oltre 350 studenti, corsi di strumento a fiato, ad arco o corda, a tastiera o percussione, di canto, di composizione e di jazz, articolati nella fascia accademica e pre-accademica. Per alimentare la domanda di musica già in età infantile, organizza anche corsi di propedeutica musicale per un centinaio di bambini della scuola primaria.
Con l’A. A. 2010/11 la Riforma degli Istituti appartenenti all’Alta Formazione Artistica e Musicale, datata 1999, è entrata finalmente in ordinamento e quindi il Conservatorio di Mantova rilascia Diplomi accademici di I e II livello e può attivare Master e dottorati di ricerca. Questi titoli, riconosciuti a livello europeo, rappresentano la conclusione di cicli formativi strutturati secondo il sistema dei crediti e forniscono agli studenti una formazione musicale organica, che abbraccia diversi settori artistico-disciplinari. Il Conservatorio Campiani aderisce ad Alma Laurea dal 2012. Nell’ottica di promuovere sbocchi occupazionali ai propri studenti, ha in corso contatti con Orchestre stabili ed Enti di produzione per stages riservati ai migliori allievi e diplomati. Sempre con riferimento a questo importante aspetto, molti iscritti svolgono già attività didattica in numerose scuole pubbliche e private, anche al di fuori della provincia di Mantova.
Dal 2007 il Campiani è in possesso della Carta Universitaria Erasmus, che gli offre la possibilità di attivare rapporti di collaborazione con Istituti europei di pari livello (al momento sono stati sottoscritti 25 accordi bilaterali con altrettanti Istituti). In questo quadro gli studenti hanno potuto e possono realizzare periodi di studio all’estero, attivando importanti contatti con realtà scolastiche e professionali straniere. Lo stesso tipo di mobilità è possibile per i docenti che, attraverso questi scambi, hanno potuto offrire la propria professionalità in ambiti didattici diversi e stimolanti. In costante aumento è il numero di studenti stranieri (da Europa, Asia e America) che vengono nel nostro Istituto per studiare musica .
Oltre all’attività didattica, il Conservatorio di Mantova è impegnato nel campo della produzione, realizzando oltre cento appuntamenti annuali comprendenti concerti, conferenze ed eventi sia in città che nel territorio circostante, anche in collaborazione con altri Istituti musicali. Altrettanto importante è l’attività di ricerca, che ha portato il Conservatorio a realizzare diversi progetti su musicisti mantovani (da ricordare quello dedicato a Luigi Gatti, compositore vissuto all’epoca di Mozart ed attivo a Salisburgo) e non (il più recente è relativo alla figura di Alessandro Rolla). Questi progetti sono legati alla realizzazione di importanti produzioni discografiche, messe in atto grazie all’attività di un proprio attrezzatissimo e qualificato laboratorio discografico, con etichette quali Brilliant Classics e Dynamic.